FESTIVAL DELLA CANZONE ARBERESHE   Comune di San Demetrio Corone (CS)

| Index | Amministrazione Comunale | Associazione Culturale Festival della Canzone Arbėreshe | Comitato Organizzatore | Direzione Artistica | Spazio Artisti | Il Festival nella Storia | Albo d' oro | Ultima Edizione | Regolamento | News | Rassegna Stampa | Archivio | Arbitalia | Arberia.it | San Demetrio Corone |

Festivali i Kėngės Arbėreshe
Festival della Canzine Arbėreshe
Festival della Canzone Arbėreshe
Festivali i Kėngės Arbėreshe
Edizione 2004
Serata Finale Sabato 21 Agosto 2004 - Anfiteatro Comunale di San Demetrio Corone (CS)
 
XXIII Festival della Canzone Arbėreshe
Manifestazione nata nel 1980 da un'idea dell'avv. Giuseppe D'Amico

IL GRUPPO ARTISTICO "ZJARRI I RI" SUL GRADINO PIU' ALTO

SULLE NOTE DELL' ARBERESH

 

Il Festival della canzone arbėreshe -  giunto alla 23. edizione e organizzato dall’amministrazione comunale di San Demetrio Corone e dall’Associazione Festival – si conferma regina delle manifestazioni promosse in tutta l’Arberia , l’insieme delle 52 comunitą albanofone d’Italia.

Il salto di qualitą, da due anni a questa parte, č rappresentato in primo luogo dal convegno , la vigilia della serata finale,  sul tema “Etnie a confronto : una vetrina delle culture”. Quest’anno č stata ospite la minoranza occitana delle valli piemontesi. Interessanti le risultanze e le proposte di collaborazione scaturite.

Straordinaria e coinvolgente , come sempre , la serata finale -  presentata da Gennaro De Cicco e Sonia Gradilone - che ha visto in gara 12 canzoni inedite e in lingua arbėreshe, di alto profilo artistico. Saluti d’apertura dell’assessore provinciale al Turismo, Rosetta Console. Inizio dello spettacolo con  le Majorettes di Belvedere Marittimo. Ospiti i gruppi  Charą Mulą delle valli Po e Vairata  e “Kamastra-Kifti” di Montecifone- Portocannone del Molise e la splendida Miss ragazza arbereshe 2004 , Ilaria Parrino di Palazzo Adriano (Palermo), nello sfarzoso costume tradizionale di origine bizantino-costantinopolitana.

Prima classificata : “E bukura vashes e bukura gjitonģ /Bella fanciulla, bel vicinato” (testo di Pino Cacozza, musica di Lello Pagliaro, arrangiamenti musicali di Pagliaro-Paloli) che ha anche vinto il premio della critica “Giuseppe D’Amico” (un dipinto di Costantino Di Ciancio), interpretato dal Gruppo “Zjarri i ri”, costituito per ricordare la memoria di papąs Giuseppe Faraco, fecondo operatore culturale.

Al secondo posto si sono piazzati Michele Baffa e la piccola Cristina Paloli con il brano “Prindėt thanė/La parole degli avi” di Nicolina Gradilone e Aleksander Paloli. Terza postazione per “Jeta ēė sot u ndėrrua/La vita che oggi č cambiata” ( di Francesco Scaraglione) cantata dai fratelli Francesco, Cosimo e Damiano Scaravaglione.

Pasquale De Marco

Da "La  Gazzetta del Sud" del 24/8/2004

bullet L' Amministrazione Comunale di San Demetrio Corone
bullet Il Comitato Storico
bullet La Direzione Artistica ed Organizzativa
bullet Regolamento