FESTIVAL DELLA CANZONE ARBERESHE   Comune di San Demetrio Corone (CS)

| Index | Amministrazione Comunale | Associazione Culturale Festival della Canzone Arbėreshe | Comitato Organizzatore | Direzione Artistica | Spazio Artisti | Il Festival nella Storia | Albo d' oro | Ultima Edizione | Regolamento | News | Rassegna Stampa | Archivio | Arbitalia | Arberia.it | San Demetrio Corone |

FestivalArbėresh

RASSEGNA STAMPA 2005

24° FESTIVAL DELLA CANZONE ARBERESHE

 

Domani e sabato, supportata da un convegno sulla minoranza slovena

FESTIVAL DELLA CANZONE ITALO-ALBANESE

 

Grande attesa per il Festival della canzone arbėreshe, la regina delle manifestazioni dei discendenti di Skanderbeg, giunto alla 24. edizione ed in programma nell’incantevole scenario del Collegio di Sant’Adriano di San Demetrio Corone, venerdģ 19 e sabato 20.

Quattordici le canzoni finaliste, inedite e in lingua arbėreshe, selezionate da una commissione di esperti fra le diciassette pervenute e che saranno incise su CD audio, per essere divulgate e diventare patrimonio popolare. Saranno premiati i  primi tre brani pił votati da una giuria popolare, mentre il Premio della critica (intitolato al fondatore del Festival, l’avvocato Giuseppe D’Amico) verrą assegnato da una giuria di tecnici.

La rassegna canora - presentata da Gennaro De Cicco e Sonia Gradilone e organizzata dall’Amministrazione comunale e dall’Associazione Festival – č diventata negli anni il punto di riferimento di tutte le 52 comunitą albanofone, sparse in sette regioni d’ Italia, ed il simbolo di una minoranza che, oltre a conservare gelosamente il suo peculiare patrimonio culturale (lingua, costumi e rito religioso), guarda al futuro, innovandosi nel solco della tradizione.

Domani, il convegno “Etnie a confronto, una vetrina sulle minoranze: gli sloveni” con la partecipazione di studiosi e rappresentanti istituzionali della minoranza ospite e di quella arbėreshe. Seguirą lo spettacolo della banda musicale “Gobbedo Drustivo” di Trieste e del coro “Beneske Korenine”  di Udine. La delegazione slovena sarą guidata da Rudi Pavsic, presidente dell’Unione culturale ed economica  SKGV e da Poljanka Dolhar, responsabile dell’Unione dei circoli culturali sloveni.  

Sabato, gran finale. Queste le canzoni finaliste: 1) Nėng tė dua mė / Non ti amo pił ( testo e musica di  Francesco Bellini, Arr. Mus. di Roberto Gori), canta Claudio La Regina) ; 2) “Mė se njė vuxhė njė kėndim / Pił che una voce un ( di Vincenzo Guaglianone e Aleksander Paloli)  Debora Baffa ; 3) Jeta arbėreshe ėshtė e bukur/ La bellezza del mondo arbėresh  ( di Michele Bloise, arr. musicali Alessandro Paloli)  Michele Bloise; 4) Rrimi bashkė u e ti, moj Arbėri /Stiamo insieme, oh Arbėria  (di  Pino Cacozza ed Angelo Pagliaro, arr. mus. Luigi Sansņ e Roberto Cannizzaro)   gruppo artistico “Zjarri i ri”; 5) Mendimet e mallit/Ricordi d’amore ( di Francesco Ferraro ) Francesco Ferraro ; 6) Pellegrini i Madh/Il Grande Pellegrino” ( di Angelo Greco e Aleksander Paloli) Maria Teresa Sammarra ; 7) Shėn Mėria /Ave Maria(di Letizia Aita ed Egert Pano)  Letizia Aita; 8) Ujt/ Acqua ( di Maria Antonietta Marcovicchio e Gennaro Dasinetti) Maria Antonietta Marcovicchio ; 9) Ti ku je/ Ma tu dove sei (di Vincenzo Rimola)  Vincenzo Rimola ; 10) “Karol” ( di Francesco Francesco, Cosimo e Damiano Scaravaglione) Francesco, Cosimo e Damiano Scaravaglione ; 11) “Sa herė / Quante volte (di Gennaro Tavolato e Marco Sabato) Emanuele Manes e Annarita Iusi ; 12) Dua tė rronj / Voglio vivere  (di Agostino Sofis) Emiliana Oriolo ; 13) Pastoqe / Stornelli  (di Carmine Natale, Giuseppe De Marco e Mimmo Gullo) gruppo “Atą ka Spixana”) ; 14) Tsunami  (di Antonimo Franco e Filomena Napoletano; Arr. Musicali Gruppo “Jemi dhe bashkė”) Gruppo “Jemi dhe bashkė”.

Pasquale De Marco

Gazzetta del Sud del 18 agosto 2005